Marco Cencetti nasce a Sinalunga il 13.05.1983.
Residente a Firenze, si è laureato in Ingegneria Meccanica Specialistica nell’anno accademico 07/08. La tesi ha trattato la progettazione delle sospensioni per una monoposto Formula SAE.
Si avvicina al mondo delle corse a 14 anni e compie i primi passi nei Go Kart.

2011
Il 2011 sembrava poter segnare la salita al prestigioso campionato Le Mans Series. L’accordo con il team era molto vicino, ma, invece, non è stato possibile raggiungerlo e quindi, si è stati costretti ad una soluzione di ripiego. Il 2011 vede Marco, affrontare nuovamente il Radical European Masters; purtroppo la stagione si presenta in salita. La vettura Radical SR8 da oltre 460 cavalli è molto veloce ma poco affidabile. Il nuovo equipaggio Cencetti - Valori è costretto a numerosi ritiri o problemi meccanici che costringono Marco a prestazioni non degne del suo nome. Marco, con il suo manager De Tommaso, decide di interrompere anzitempo il programma 2011 per concentrarsi e lavorare sulla stagiono 2012.

2010
Nel 2010 Marco e il suo manager De Tommaso, decidono di affrontare una nuova sfida: il Campionato europeo Radical Masters. Prestigiosa serie che si svolge in autodromi come Spa, Silverstone, Nurburgring e molti altri. La vettura è un prototipo dai natali inglesi, la Radical SR3. In questa serie di gare endurance, si corre con due piloti per macchina e Marco si accorda con l’amico Andrea Fausti per affrontare la stagione. Subito dalla prima gara, si capisce che le prestazioni di Marco, anche in campo europeo, sono al di sopra della norma. Tutta la stagione è una marcia trionfale, con il 90% di pole position, il 100% di giri veloci in gara e il 70% di vittorie. La conquista del titolo europeo avviene con due gare di anticipo nell’autodromo di Silverstone.

2009
Nel 2009 partecipa per il secondo anno al Campionato Italiano Prototipi sempre con il Team Target ma con una nuova Norma CN2. La vettura si dimostra molto performante ma purtroppo poco affidabile. Ottiene un secondo posto alla prima prova ma nelle restanti gare Marco è costretto al ritiro per guasti meccanici e per ben 3 volte, si ritira dalla prima posizione. La gara del Mugello invece è un capolavoro di guida: sulla pista resa bagnata dalla pioggia, nella vettura di Cencetti si blocca il cambio in quinta marcia mentre stava rimontando ed era già in terza posizione. Il ritiro sembra obbligato, ma invece, Marco, decide di continuare e grazie alle condizioni davvero difficile del tracciato, riesce, con una serie di giri veloci, a portarsi al comando della corsa e a mantenere la prima posizione fino al traguardo. Gli altri piloti e i presenti alla gare erano increduli quando hanno saputo che Marco ha fatto metà gara con solo la quinta marcia, riuscendo a segnare il giro più veloce e conquistando una meritatissima vittoria.

2008
Campionato Italiano Prototipicon 3 vittorie e un 3° posto su 4 gare disputate
Istruttore alla scuola piloti Henry Morrogh
Istruttore BMW, Mercedes, Lotus, Ferrari, Lamborghini
Collaudatore Formula Ford.

2007
Trofeo nazionale Formula 3con 3 vittorie e 5 pole position su 5 gare disputate.
Istruttore alla scuola piloti Henry Morrogh
Istruttore BMW, Lotus, Toyota
Collaudatore Formula Ford.

2006
Test Ferrari 430 a Fiorano
Istruttore alla scuola piloti Henry Morrogh
Istruttore BMW, Lotus, Seat, Renault e Citroen
Collaudatore Formula Ford.

2005
Nel 2005 persistono i problemi di budget e allora si concentra principalmente nel lavoro di collaudatore presso il Team di Formula 3, e per le case costruttrici come BMW, Lancia e Citroen.
Partecipa a 1 gara di Formula 3
Istruttore alla scuola piloti Henry Morrogh
Istruttore BMW e Citroen
Collaudatore Formula Ford

2004
Anche nel 2004 si presentano gli stessi problemi di budget, ma prova ugualmente a correre in uno dei campionati di maggior prestigio e vicinanza alla Formula 1: la World Series by Nissan. Uno dei top team, RC Motorsport, lo aiuta moltissimo, ma nonostante le ottime prove disputate non riesce a trovare Sponsor per completare la stagione. Il Campionato World Series 2004 viene vinta da Heikki Kovalainen, (pilota F.1), prevalendo su altri ottimi piloti come Bernoldi (ex F.1), Karthikeyan (pilota F.1), Monteiro, (pilota F.1).
Partecipa a 2 gare della World Series by Nissan(5° e 7° posto)
Istruttore alla scuola piloti Henry Morrogh
Collaudatore Formula Ford

2002
1^ Classificato Campionato Italiano Formula Ford 1800
Istruttore di guida in pista alla scuola piloti Henry Morrogh
convocato dalla Nazionale Pilotiin occasione della Partita del Cuore.
2002
Nel 2003 ha problemi a reperire il budget per partecipare alla Formula Nissan, campionato vinto da Fernando Alonso prima del suo passaggio alla Formula 1. Prova quindi la categoria turismo, correndo con l’Alfa Romeo. Continua a fare esperienza in monoposto facendo il collaudatore in Formula Ford.
Partecipa a 3 gare del Challenge Alfa Romeo 147 Cup
Istruttore alla scuola piloti Henry Morrogh
Collaudatore Formula Ford

2001
Frequenta il corso della Scuola piloti Henry Morrogh
Frequenta la scuola federaleCSAI Settore Velocità
Migliore allievo dell’anno della Scuola piloti Henry Morrogh
Alla fine del 2001 decide di passare dal Go Kart alle auto. L’opportunità gli viene offerta direttamente dal famoso Henry Morrogh, il quale nutre grandi aspettative per lui. I risultati non si sono fatti attendere e conquista, all’esordio, il Campionato Italiano di Formula Ford 1800, vincendolo con 2 gare di anticipo. Il suo nome inizia ad essere conosciuto anche al di fuori dell’ambiente delle corse, infatti viene convocato dalla Nazionale Piloti in occasione della Partita del Cuore.

2000
1^ Classificato Campionato regionale Toscana
2^ classificato Campionato nazionale di Pomposa
1^ classificato Torneo invernale città di Siena
convocato a far parte del team Toscana per il Campionato italiano