RADICAL MASTERS EUROSERIES
Dopo solo due settimana il Radical European Masters si sposta in Gran Bretagna sullo storico tracciato di Brands Hatch: pista tecnica, difficile e anche pericolosa.
Marcello ama questo tracciato, ritenendolo uno dei più belli dopo Spa-Francorschamps che ospiterà il campionato in settembre.

Sole e clima mite hanno contrassegnato tutto il weekend.
Durante le prove libere Marco e Marcello si concentrano sul setup per la gara e sono molto contenti del loro prototipo da 460 cv anche se pensano di poter migliorare ancora.

In qualifica 1 Marco si trova in una lotta davvero serrata: ottiene il quarto tempo con un distacco dalla pole position di 0,145 secondi.
Marcello invece partecipa alle qualifiche 2 e ancora una volta è il traffico il suo maggior problema: non riesce a trovare un giro pulito e si ferma in P13.

In gara 1 Marco scatta bene e dopo una bella lotta nel primo giro, con un sorpasso all'esterno nella difficile curva da quinta marcia in fondo al rettilineo più lungo, ottiene la terza posizione.
Purtroppo la pista era molto diversa dalle prove libere e il setup non risultava ottimale. Marco non riesce a recuperare ulteriori posizioni e porta la Radical SR8 in P3 al pitstp.
Marcello entra in pista e, con le gomme usurate, i problemi di setup sono ancora più gravi: la macchina è molto scivolosa, con pochissimo grip sulle ruote posteriori. In queste condizioni non riesce a spingere, perde il podio, terminando la gara in P4.

In gara 2 Marcello parte bene dalla P13 e recupera alcune posizioni fino all'ingresso della satety car che neutralizza la corsa. Marcello si ferma per il cambio pilota ancora in regime di safety car e questo permette di recuperare molte posizioni.
Dopo il pitstop Marco entra in pista in P3; purtroppo impiega diversi giri per passare in P2 e questo consente al leader della gara di prendere alcuni secondi di gap. Una volta liberatosi e ottenuta la seconda piazza, si mette alla caccia del primo ma non riesce concludere la rimonta, passando sotto la bandiera scacchi con un distacco di un solo secondo. Un vero peccato ma comunque un risultato importante considerando lo start dalla P13.
Ottima rimonta per l'equipaggio italo-svizzero e ottimo lavoro da parte del team RAW Motorsport.

Prossimo appuntamento a Budapest, il primo weekend di luglio sul tracciato dell'Hungaroring.