RADICAL MASTERS EUROSERIES
Dopo la calda tappa ungherese, il Radical European Masters torna di nuovo in UK, esattamente a Silverstone. Le temperature sono quasi invernali ma la pioggia risparmia i piloti. Lo schieramento è numeroso, quasi 30 vetture si presentano alla tappa inglese del campionato.
Le prove libere del venerdì vengono utilizzate dal team RAW Motorsport come shakedown per la nuova Radical SR8 e quindi i due piloti non possono lavorare sul setup trovandosi, in qualifica, in condizioni tutt’altro che ottimali. Marco scende per primo in pista e fa segnare il quinto tempo mentre Marcello prende parte alle Q2 ottenendo l’ottava fila.
In gara 1 è Marco a partire e le regolazioni sull’assetto fatte dopo le qualifiche, danno risultati positivi. Subito alla partenza si accorge di avere una vettura ben bilanciata e inizia a spingere sin dalla prima curva avviando una bella rimonta.
Il primo giro è veramente bello: all’ingresso delle velocissime Maggotts sorpassa all’esterno Vidas e riesce a prendere immediatamente la scia del terzo pilota. In fondo al rettilineo degli Hangars, alla staccata della curva Stowe, riesce a sorpassare, con un’unica manovra, Smith e Kronegard mettendosi subito alla caccia del leader. La gara viene interrotta dalla safety car che rimane in pista per 5 giri. Al restart segue per alcuni giri il leader e finalmente, all’interno della variante Becketts conquista la prima posizione. Marco spinge al massimo e si ferma al pitstop con alcuni secondi di vantaggio. Il cambio pilota è perfetto e Marcello torna in pista in prima posizione. Lo svizzero guida benissimo senza commettere errori e amministrando il vantaggio, evitando inutili rischi nei doppiaggi. All’ultimo giro però commette un’unica sbavatura che costa la prima posizione, terminando la gara in seconda posizione.
Gara 2 invece si presenta molto difficile con la partenza di Marcello dalla p15. Il pilota svizzero compie una splendida rimonta recuperando ogni giro posizioni importanti fino a raggiungere la p8 e fermarsi al pitstop per cedere la macchina a Marco. Proprio durante il pitstop, il motore non riparte e il team è costretto a mettere in moto la vettura a spinta, perdendo importanti secondi . Marco rientra in pista attardato e inizia un’altra delle sue rimonta che si conclude in quinta posizione.
Ancora una volta l’autodromo di Silverstone regala splendide emozioni e la prossima tappa sarà ancora più bella perché si correrà nella pista più affascinante del calendario: Spa Francorshamps.